La Puglia e i suoi tipi di pane

Pane di Altamura DOP
Pane di Ascoli Satriano
Pane di Laterza
Pane di Monte Sant’Angelo
Pizza sfoglia e scannatedda
Puccia
Uliata
Altamura bread is the symbol of Apulia bread. It is
obtained with durum wheat semolina produced in
Altamura, Gravina, Poggiorsini, Spinazzola and Minervino
Murge.
It is made with the exclusive use of natural yeast (called
sour dough), salt and water, and it has various characteristic
shapes (“sckuanete”, “muedde” “peccelatidd”, “a
mezza stufe”, “a cappidde de prevete”). Altamura bread
is stone baked. In 2003 it is was awarded the Protected
Designation of Origins by the EU.
In Ascoli Satriano, near Foggia, bread is given a long
shape called “filone di Orazio”, or a round shape and
can weigh 2 or 5 kilos.
In Ischitella bread is seasoned with olive oil and wild
fennel seeds and is called “pizza sfoglia” or “scannatedda”
according to its shape.
In Laterza, bread is made in various shapes and can
weigh 1,2 or 4 kilos.
The biggest bread is produced in Monte Sant’Angelo,
where it is exceptionally made with flour. It can
weigh up to 7 kg.
“Pucce” are very typical in the Salento and Taranto area.
They are small and round rolls, with a diameter of 20 or
30 cm, and are called “uliate” when olives (“olive norchie”
with the stone) are added in the dough.


Pane di Altamura DOP
Pane di Ascoli Satriano
Pane di Laterza
Pane di Monte Sant’Angelo
Pizza sfoglia e scannatedda
Puccia
Uliata
Il pane di Altamura, simbolo di tutti i pani pugliesi
a lievitazione naturale è ottenuto da rimacinato
di semola di grani duri coltivati nel territorio dei
comuni di Altamura, Gravina, Poggiorsini, Spinazzola
e Minervino Murge. Prevede l’utilizzo esclusivo
di lievito naturale (pasta acida), sale marino ed
acqua.La cottura, preferibilmente, in forni a legna
avviene dopo che al pane è stata conferita una delle
forme tradizionali, “sckuanete”, “muedde”, “peccelatidde”,
“a mezza stufe”, “a cappidde de prevete”.
Il pane di Altamura ha ottenuto dalla Unione Europea
il riconoscimento della D.O.P. nel 2003.
Ad Ascoli Satriano, in provincia di Foggia, il pane è
confezionato in forma allungata, detta “filone di Orazio”
o rotonda con doppio taglio del peso da 2 a 5 Kg.
Ad Ischitella viene prodotto una pane all’olio, che a
seconda della forma prende il nome di pizza sfoglia
e scannatedda, aromatizzato con semi di finocchio
selvatico.
Il pane di Laterza è confezionato in pagnotte di varie
forme del peso di 1, 2 o 4 Kg.
A Monte Sant’Angelo si produce un pane che prevede
l’uso di grano tenero, costituisce quindi un’eccezione
nell’ambito dei pani pugliesi, e si presenta in
pezzature fino a 7 Kg.
Nel Salento e nel Tarantino tipiche sono le pucce:
piccoli pani di grano duro di 20-30 cm di diametro
che prendono il nome di uliate (nel Leccese) quando
nell’impasto vengono aggiunte olive norchie (rigorosamente
col nocciolo).



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...