Vito Maiullari La Pecora Altamurana

E’ da vent’anni che Vito Maiullari, col suo poetico lavoro sulla pietra, riaccende nell’arte l’esigenza dell’impegno etico.Ma, oggi, le pietre sono mute. Di recente ampi territori rurali sono stati sottoposti ad una selvaggia opera di dissodamento, le pietre calcaree sono state frantumate e i pascoli distrutti. A tutto ciò, nel 1996, Maiullari dedicò un lavoro dal titolo Io Amo la Murgia. Sei giganteschi occhi affiorano da una texture pietrosa. La morbida fluidità dell’organo riverbera la sua luce sulla materia, sollecitando attenzione e rispetto nei confronti dei segreti sull’origine della vita di cui le pietre sono depositarie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...