I Vini della Puglia e il cibo



La solarità e l’aura mediterranea che distingue i principali vini pugliesi sono le chiavi per guidarci all’interno del matrimonio tra cibo e vino. Tale indicazione tiene conto di quelle bottiglie che aderiscono a una fisionomia che la storia, la terra e la qualità dei vitigni hanno assegnato alla Puglia. Per questo facciamo fatica a trovare spazi gastronomici ai Superpuglians  così ricchi e concentrati da rappresentare un elemento esterno al contesto della tavola.  I migliori vini meridionali hanno un profilo sinuoso, flemmatico, diabolico disse una volta un amico: solo in apparenza mancano di concentrazione, la loro specialità è porgersi in modo graduale; non sono voluminosi, non possiedono un impatto forte ma attivano una sedimentazione emozionale che si fa memoria concreta, lasciano spazi aperti nei quali entra la nostra fantasia gastronomica. (tratto dall’articolo scritto da Sandro Sangiorgi su Porthos 16).

Sulla base di questa premessa desidero solleticare la fantasia e le esperienze personali di tutti gli amici collegati per comunicare ed esprimere le proprie esperienze di connubio tra vino e cibo pugliese. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...